Carrello
A

Novità, eventi, degustazioni!


La Palazzina dei Giardini e i prodotti tipici
22/12/2014

La mela, Domenico Gnoli. Nel 2001 la Palazzina dei Giardini ospitò una retrospettiva sull'artista.

La mela, Domenico Gnoli. Nel 2001 la Palazzina dei Giardini ospitò una retrospettiva sull’artista.

… sfrattare l’arte e accogliere i prodotti tipici (verso i quali non ho alcuna riserva, beninteso, anzi…) significa, a me pare, prediligere un’immagine di città a misura del turista consumatore, piuttosto che del cittadino consapevole”Condividiamo le parole di Marco Pierini, ex direttore della Galleria Civica di Modena ed esprimiamo a lui il nostro sostegno e la nostra solidarietà.

L’Antica Acetaia Villa Bianca aderisce alla protesta contro la decisione di destinare la Palazzina dei Giardini Ducali a sede del Villaggio del Gusto dal maggio all’ottobre 2015. C’è chi potrebbe chiedersi: “Ma come, proprio voi che producete il più famoso prodotto gastronomico della provincia di Modena, non siete felici della novità?”. La domanda sorge spontanea e in questo articolo spieghiamo perché la notizia non ci rallegra affatto.

La prima ragione è di ordine generale ed ha a che fare con il “dove”, con la scelta del luogo espositivo; la seconda motivazione, invece, è legata al “cosa”, ai protagonisti dell’esposizione.

DOVE — La Palazzina dei Giardini è stata, ed è, un importante luogo di formazione culturale per i cittadini modenesi. Dal 1983 è sede espositiva della Galleria Civica ed ospita mostre d’arte. La sua posizione e i suoi spazi sono congeniali all’esposizione. Perché allora non quella di prodotti tipici? Riteniamo che gli spazi per promuovere l’enogastronomia modenese vadano cercati altrove, senza toccare quelli dedicati all’arte. Inoltre, crediamo che per capire e conoscere i prodotti tipici non serva visitare un museo multimediale, ma i loro luoghi di origine e produzione.

COSA — Al “Villaggio del gusto” saranno presenti i consorzi che attualmente hanno sede al Palatipico. A rappresentare l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP (Denominazione di Origine Protetta) sarà il “Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena”; il suddetto consorzio ha ricevuto dal Ministero l’incarico di svolgere l’attività di vigilanza sui mercati, ma, nonostante ripetute richieste, non ha mai fornito informazioni sull’attività che svolge e neppure sull’utilizzo del contributo richiesto ai produttori (per approfondire questa questione vi invitiamo a leggere l’articolo “Aspettiamo risposte”.)

Con questo articolo invitiamo i produttori di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena a unirsi alla protesta e a esprimere il loro parere.

Moya Planeta Delicious Planet a Modena
01/12/2014

avb_visitarussi_anton3

Anton Zaitsev durante le riprese in acetaia!

Anton Zaitsev, presentatore televisivo del canale russo MY PLANET, ha visitato, insieme ai componenti della troupe televisiva, l’Acetaia Villa Bianca. Le riprese televisive, oltre a documentare la sede dell’acetaia, i locali del sottotetto coi preziosi barili di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e la collezione di antiche testimonianze dell’artigianato e della civiltà contadina locale, sono state un’occasione per gli operatori russi di apprezzare l’eccezionale qualità, la tipicità e la collocazione merceologica del più famoso prodotto gastronomico della nostra provincia.

avb_visitarussi_irene-claudio

Irene e Claudio siedono al tavolo apparecchiato in acetaia.

Il programma televisivo russo dove verrà inserito il servizio, si propone di documentare le eccellenze alimentari di varie parti del mondo e Anton riesce, col suo entusiasmo e la sua creatività a farlo in modo divertente e molto piacevole.

avb_visitarussi_anton2

Spostamenti di botti durante le riprese!

avb_visitarussi_troupe

La troupe la completo di Moya Planeta Delicious Planet: Alexander, Anton, Vasily e Sasha.

Finite le riprese la troupe di Moya Planeta Delicious Planet ha gustato verdure di stagione, zucca, melanzane, frutta fresca e secca, tutte impreziosite dall’aceto balsamico tradizionale di Modena versato direttamente sui piatti dall’ampolla progettata da Giugiaro, che è stata riconosciuta dalla Unione Europea come contenitore unico per tutti i produttori del prodotto a Denominazione di Origine Protetta.

avb_visitarussi_ingredienti

Alcuni degli ingredienti dei piatti cucinati per l’occasione.

avb_visitarussi_videomaker5

Il cameramen in acetaia e in giardino.

avb_visitarussi_gruppo

Foto di gruppo! Da sinistra: Francesca, Eugenia, Aurora, Anton, Emilio, Claudio, Sasha, Vasily, Alexander e Irene.

Grazie a tutta la troupe di Moya Planeta (Anton, Sasha, Vasily e Alexander), a Eugenia, instancabile traduttrice e a Francesca di Modenatur per la collaborazione!

Idee regalo per Natale!
17/11/2014

 

abtm-tovaglietta_ita

Il 25 dicembre si avvicina e abbiamo deciso di farvi un regalo! Un’idea regalo originale per Natale! Ordinate sul nostro shop online una confezione di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e riceverete in regalo una tovaglietta serigrafata con la storia illustrata di come si fa l’ABTM! L’offerta scade il 15 dicembre!

La tovaglietta è bianca e misura 38 x 52 cm e racconta per immagini come si fa l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, dalla raccolta dell’uva, alla pigiatura, dalla cottura del mosto all’invecchiamento! Può essere usata come tovaglietta o come strofinaccio. I disegni sono di Irene.

 abtm-tovaglietta

Idea regalo
06/11/2014

L'etichetta può essere personalizzata per privati e aziende

L’etichetta può essere personalizzata per privati e aziende

Cercate un regalo unico e speciale? L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena è un prodotto prezioso: regalatelo o regalatevelo. È possibile acquistare i nostri prodotti direttamente sul nostro shop online, e perché il regalo sia ancora più speciale, richiedete l’etichetta personalizzata! Di che si tratta? Visitate il nostro shop! Per avere maggiori informazioni scriveteci all’indirizzo info@acetaiavillabianca.com

Buon compleanno Claudio!
31/10/2014

auguri2

Oggi è il 31 Ottobre. Mentre molti celebrano Hallowen, noi sfogliamo l’album di famiglia e festeggiamo il compleanno del nostro amato Claudio! Tutto quello che sappiamo sull’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena ce l’ha insegnato lui e la sua storia è anche quella della nostra acetaia. Cominciamo dall’inzio: Claudio è nato a Spilamberto di Modena, da tutti ritenuta la cittadina culla del Balsamico. Dopo gli studi classici si è laureato in chimica dedicandosi all’insegnamento.

Dopo gli studi classici si è laureato in chimica dedicandosi all’insegnamento.

In laboratorio con il cravattino.

Il suo interesse per l’aceto balsamico risale alla fanciullezza quando aiutava nella pigiatura dell’uva e nella cottura del mosto.

Il suo interesse per l’aceto balsamico risale alla fanciullezza quando aiutava nella pigiatura dell’uva e nella cottura del mosto.

Claudio e Vincenzo Biancardi

Nel 1978 ha frequentato il corso di laurea in scienze grafologiche all’università di Urbino dove ha incontrato Irene, l’amore della sua vita con cui ha avuto due figli: Emilio e Aurora.

Nel 1976 ha frequentato il corso di laurea in scienze grafologiche all’università di Urbino dove ha incontrato Irene, l’amore della sua vita con cui ha avuto due figli: Emilio e Aurora.

Irene e Claudio

Ha guidato il Consorzio Produttori Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, dal 1990 al 2003, ottenendo il riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta.

Claudio assaggia il "balsamico".

Claudio assaggia il “balsamico”.

“Mi piace di più seminare che raccogliere”
Claudio 

 

Auguri Claudio!

Auguri Claudio!

Breaking Balsamic: una parodia di Breaking Bad
03/10/2014

breaking-balsamic

da Breaking Bad a Breaking Balsamic

Breaking Balsamic è una parodia della serie televisiva statunitense Breaking Bad. Ideato da Turner Barr, il film è stato girato a Villa Bianca e parla di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, quello vero. Facciamo un passo indietro. Autunno 2013, la vendemmia è quasi finita, le visite in Acetaia continuano. Viene a trovarci Turner Barr, un blogger americano che gira il mondo in 80 lavori. Fatica con noi per un giorno: vendemmiamo, pigiamo l’uva, cuociamo il mosto e parliamo. Lui ci racconta la sua storia, noi quella della nostra famiglia, del nostro prodotto: la passione di sei generazioni. Gli illustriamo le peculiarità dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, che niente ha a che vedere con gli altri aceti, e scatta qualcosa.

“La loro devozione alla purezza del balsamico tradizionale e il forte contrasto tra il balsamico tradizionale che proviene dalla regione Emilia-Romagna e il prodotto che si trova normalmente sui banchi (dei supermercati, ndr) mi ha ricordato uno dei miei programmi televisivi preferiti: Breaking Bad” – Turner Barr

Turner ci propone di girare una parodia dello show a Villa Bianca, sull’ABTM. Al tempo nessuno di noi aveva mai visto la serie, comunque rispondiamo con entusiasmo alla sua proposta. Una settimana dopo riceviamo uno storyboard e di lì a pochi giorni iniziano le riprese. Quale è la trama? Non vogliamo rovinarvi la sorpresa. Buona visione!

I luoghi e i protagonisti del video.

Breaking Balsamic: i luoghi e i protagonisti.

Dietro le quinte di “Breaking Balsamic”

Al lavoro, al bar.

Al lavoro, al bar.

A San Damaso e a Modena, in campagna e in città.

A San Damaso e a Modena, in campagna e in città.

A ognuno il suo casco.

A ognuno il suo casco.

Le riprese della fuga lungo il viale di pioppi cipressini.

Le riprese della fuga lungo il viale di pioppi cipressini.

Turner, Emilio.

Turner, Emilio.

Abbiamo pigiato uva a tutte le ore.

Abbiamo pigiato uva a tutte le ore.

Macchine…

Macchine…

Emiliano, Turner, Emilio, Irene, Aurora e Claudio.

Emiliano, Turner, Emilio, Irene, Aurora e Claudio.

Grazie: Nicholas Montemaggi (Blogville) per averci presentato Turner; al genio e alla follia di Turner Barr che ci ha coinvolti in questa avventura, a Emiliano Bechi Gabrielli che ha fatto riprese di incredibile bellezza in penose condizioni di luminosità (la pioggia, il grigio, il buio), a Moritz Vogel che ha montato il video, ad Alberto Lepri (El Grippo) un grande attore per un giorno con una splendida vespa e alle attrici che hanno prestato il loro volto anche se non compaiono nel video (Irene e Francesca). Vi invitiamo a visitare il blog di Turner “Around the world in 80 jobs” e leggere la sua versione dei fatti.

rassegna stampa:
Matador Network – How Breaking Bad analogies can land you a travel filmmaking gig di Turner Barr; Modena Today – Breaking Balsamic, i segreti dell’aceto balsamico diventano parodia di Francesco Folloni; The Local (Italy’s news in english) – Breaking Balsamic: See US writer’s potent parody di Sophie Inge; Digital JournalBreaking Bad parody: Breaking Balsamic (Video) di Anne Sewell; Liberty Voice – Breaking Bad: Travel Blogger Made Parody Video ‘Breaking Balsamic’ di Anne Sewell.

Fare Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
29/09/2014

Turner e la famiglia Biancardi

Una giornata di lavoro non può non finire con una buona cena!

Vendemmiare, pigiare l’uva, cuocere il mosto… fare Aceto Balsamico Tradizionale è “one of my favourite jobs of all time this past year” parola di Turner. Chi è costui? Un giovane blogger americano che gira il mondo, facendo svariati lavori che poi racconta attraverso video, fotografie e parole nel suo blog “Around the world in 80 job” (il giro del mondo in 80 lavori). Si intitola “The Balsamic Cook” l’articolo in cui descrive la giornata modenese trascorsa all’Acetaia Villa Bianca. Dopo una giornata di lavoro insieme, ci siamo svegliati chiedendoci: “lavorare divertendosi o divertirsi lavorando?”. Vi invitiamo a visitare il suo blog e vedere il video… presto altre novità!

Lavorare o divertirsi? Le soprese del fare tradizionale a Villa Bianca.

Lavorare o divertirsi? Le soprese del fare tradizionale a Villa Bianca.

Foto: Turner Barr

Foto: Turner Barr